Via Statilia e l'Acquedotto Neroniano

Via Statilia si trova nel Rione Esquilino, nella sua parte meridionale, in zona Santa Croce. E' la strada che unisce via Emanuele Filiberto a Porta Maggiore e prende il nome dalla tomba degli Statilii, che si trova all'incrocio con via di Santa Croce in Gerusalemme. La via riprende l'antico percorso della via Celimontana, che portava all'omonima villa sul colle Celio, percorrendo quello che oggi è il parco all'interno di Villa Wolkonsky, adesso residenza dell'ambasciatore inglese.

via statilia acquedotto via statilia acquedotto via statilia acquedotto via statilia acquedotto via statilia acquedotto via statilia acquedotto via statilia acquedotto via statilia acquedotto

Alcune immagini dell'Acquedotto Neroniano, ancora in buono stato di conservazione. L'acquedotto era un ramo secondario dell'Acquedotto Claudio, costruito dall'imperatore Nerone per alimentare la sua reggia, la famosa Domus Aurea sul Celio. Le rovine sono state restaurate e ripulite dalla vegetazione che vi era cresciuta, ma il restauro è incompleto, con alcune sezioni degli archi ancora sotto impalcatura e dietro recinzione.

Le foto sottostanti testimoniano il degrado del Parchetto di via Statilia prima dell'intervento di riqualificazione, iniziato nel 2011 e terminato nel maggio 2013. Il tratto di strada che costeggia l'acquedotto è stato pavimentato, l'illuminazione sistemata e la zona cinta da una cancellata. La stessa cura deve essere posta anche per il resto della strada, i cui marciapiedi sono bucati o del tutto distrutti.

via statilia degrado via statilia degrado via statilia degrado via statilia degrado via statilia degrado via statilia degrado via statilia degrado via statilia degrado