Il Guanto dell'Infinito (The Infinity Gauntlet)

di Jim Starlin, George Pérez e Ron Lim

Thanos ha riunito le Gemme dell'Infinito e minaccia l'intero universo. Come faranno i supereroi della Terra a fermarlo?

Il Guanto dell'Infinito (The Infinity Gauntlet) è una miniserie a fumetti della Marvel Comics in sei numeri, pubblicata da luglio a dicembre del 1991, scritta da Jim Starlin e disegnata da George Pérez e Ron Lim, inchiostrata da Josef Rubinstein con Tom Christopher e Bruce N. Solotoff, e colorata da Max Scheele, Ian Laughlin ed Evelyn Stein.

#1 - Dio (God)

Thanos contempla la desolazione di un pianeta sconosciuto. Le sei Gemme dell'Infinito - Anima, Tempo, Spazio, Mente, Realtà, Potere - gli conferiscono il controllo assoluto di ogni cosa esistente nell'universo: Thanos è diventato un dio. Accanto a sé ha il demone Mefisto, signore dell'Ade, a consigliarlo.

Sulla Terra, Dottor Strange viene raggiunto da uno sconvolto Silver Surfer, che precipita sulla sua dimora. E' venuto ad avvertirlo della minaccia di Thanos. La Morte ha resuscitato il Titano per spazzare via metà delle esistenze nell'universo e ripristinarne l'equilibrio: è per questo che Thanos ha recuperato le pietre. Surfer, insieme a Drax il Distruttore ha tentato di fermarlo, ma è sconfitto e spedito nel Mondo dell'Anima (Soulworld), all'interno dell'omonima gemma, dove risiede Adam Warlock.

il guanto dell'infinito

Thanos, per conquistare la Lady Morte, di cui è innamorato, attua il suo piano con uno schioccare di dita, cancellando metà delle esistenze dell'universo.

L'Uomo Ragno è testimone a New York dell'improvvisa scomparsa di numerose persone. Capitan America, nella sede degli Avengers, assiste impotente alla scomparsa di Occhio di Falco (Hawkeye) e Sersi. E' solo l'inizio. Nella base orbitante attorno alla Terra, Nick Fury capo dello S.H.I.E.L.D. si interroga sugli eventi. In un bar, Hulk guarda le notizie delle sparizioni. Lontano, nello spazio, l'imperatrice S'byll degli Skrull dichiara guerra ai Kree, accusandoli della scomparsa di parte del suo popolo.

Sulla luna di Saturno, Titano, facciamo la conoscenza della famiglia di Thanos: il padre Mentor e uno dei fratelli Eros. Si trovano lì anche Drax e Firelord. Il padre scompare all'improvviso, insieme a metà della popolazione del regno.

Sulla Terra arrivano Pip il Troll e Gamora, e Adam Warlock, che inizia la rinascita corporea rinchiuso nel suo bozzolo.

Thanos costruisce un Santuario alla Morte, come pegno d'amore, ma questa continua a non degnarlo di una parola. Come ultima offerta Thanos offre sua nipote Nebula, dopo averla ridotta in un'orrendo stato tra la vita e la morte.

Dopo gli eventi di The Thanos Quest, in cui il Matto Titano sottrae le gemme ai rispettivi possessori (l'Intermediario, il Campione, il Giardiniere, il Corridore, il Collezionista, il Granmaestro), Thanos decide di scatenare il potere delle pietre per assecondare il desiderio della Morte, con la speranza di conquistare il suo cuore.

Ciò che rende Thanos un cattivo affascinante e diverso dai soliti pazzi con manie di grandezza è la sua adorazione verso la Morte, che cerca di soddisfare uccidendo più vite possibile. Si resta sconcertati dalla rapidità, priva di rimorsi, con cui si sbarazza delle vite di miliardi e miliardi di persone in ogni parte dell'universo. I disegni di Pérez sono spettacolari: la doppia pagina iniziale è maestosa, così come quella che raffigura il Santuario.

#2 - Di Male in Peggio (From Bad to Worse)

Thor, Visione e She-Hulk salvano un aereo rimasto privo di equipaggio, a causa dell'azione di Thanos. Il guardiano cosmico Quasar viene richiamato da Epoch per un incontro astrale. Nello spazio sta per iniziare la guerra tra i Kree e gli Skrull. Il Dottor Doom rileva forze e presenze sconosciute dietro le sparizioni e studia un modo per trarne vantaggio. Eros viene trasportato da suo fratello nel Santuario.

Dottor Strange entra in contatto con Adam Warlock e accetta di radunare gli Avengers e gli altri eroi disponibili per affrontare la minaccia rappresentata da Thanos.

il guanto dell'infinito

Le divinità della Terra, tra cui Odino, si uniscono per trovare una soluzione al problema. A casa di Strange è arrivato anche Dottor Doom. La battaglia che sta per scoppiare tra lui e Surfer viene interrotta dall'improvviso arrivo di Adam Warlock, che ha completato la sua rinascita. Assume il comando dell'impresa, seppur con i dubbi dei presenti, perché sanno poco di lui.

Al Santuario, la Morte continua a rifiutare i doni di Thanos. Furente per il rifiuto, il Titano rilascia un'immensa onda di energia, che spazza via stelle e pianeti, arrivando fino alla Terra. Perfino il potente Galactus ne è impensierito, ma decide di trovare una soluzione per l'accresciuto potere di Thanos.

Sulla Terra si scatena l'apocalisse: tremendi terremoti e maremoti spazzano via le città della costa Est e Ovest. I supereroi guardano impotenti la devastazione, ma Capitan America e Nick Fury cercano di coordinarli per limitare le perdite tra la popolazione. Warlock e gli altri vengono protetti da Strange: è il momento di passare al contrattacco.

Quando il pericolo si fa davvero grande, buoni e cattivi sono costretti a una reciproca alleanza. E' il caso del Dottor Doom, scelto come male minore, in una situazione estrema. E' una scelta piena di pericoli, perché i supereroi si aspettano sempre un secondo fine da parte dei malvagi. La situazione sulla Terra precipita, in un crescendo di distruzione e terrore; il lettore, proprio come gli eroi sulla carta, si domanda come poter arrestare il potere divino di Thanos.

#3 - I Preparativi per la Guerra (Preparations for War)

Thanos adorna il Santuario con una serie di pianeti raccolti nell'universo, ma il cuore della Morte è refrattario a ogni lusinga. Nick Fury riceve la notizia che la Terra è uscita dalla sua orbita, allontanadosi dal Sole: il pianeta rischia una glaciazione perenne.

Warlock, Surfer, Doom e Strange si teletrasportano nella base degli Avengers: il loro obiettivo comune è la creazione di un esercito per affrontare il Titano.

Vengono chiamati a raccolta tutti i supereroi disponibili: Vedova Nera, Iron Man, l'Uomo Ragno, Wolverine, Drax, Firelord, Nova, Namor, Cloak, Ciclope, Scarlet Witch, Hulk. Non c'è tempo per ulteriori discussioni: Adam Warlock si reca con Silver Surfer a incontrare alcuni alleati cosmici.

A duemila anni luce dalla Terra, in un punto dell'universo, incontrano Epoch e Quasar. E' il momento: le entità cosmiche si materializzano all'improvviso.

La loro presenza insieme è destabilizzante: il Tribunale Vivente, Eternità, Kronos, lo Straniero, Mastro Ordine e Lord Caos, Amore e Odio, due Celestiali (Ziran e One Above All), Uatu l'Osservatore, Galactus.

il guanto dell'infinito

Eternità, colui che contiene tutta la realtà, si appella al Tribunale Vivente, vedendo minacciata la sua autorità da Thanos, ma il giudice cosmico rifiuta di intervenire, perché è la legge della selezione naturale. Ma gli altri esseri, dopo aver vinto l'opposizione di Galactus, acconsentono ad aiutare Warlock.

Il suo piano inizia: gli eroi della Terra raggiungono il Santuario, la battaglia sta per iniziare. Thanos crea Terraxia, una forma di vita dalle sembianze femminili, per dimostrare il suo potere a Lady Morte. Silver Surfer nota che i supereroi sono come agnelli sacrificali: è proprio quello il loro scopo, spiega Warlock, che ha già pronto il seguito della sua strategia.

Capitoli come questo ti fanno tornare bambino, specie se letti la prima volta. Esseri dai poteri immensi, dall'aspetto bizzaro o minaccioso, abitatori di profondità siderali: un insieme di meraviglie che proietta il lettore lontano nel tempo e nello spazio. Ma queste stesse entità sono animate da sentimenti molti umani: indifferenza, gelosia, sete di potere, ira. Eternità è soltanto preoccupato che Thanos non insidi il suo ruolo nel creato; Galactus non vuole accettare il piano di Warlock; il Tribunale Vivente si allontana, come se il destino di quell'universo non lo riguardasse.

Ma c'è anche il tempo per entrare nell'animo dei nostri piccoli supereroi terrestri, cogliendo il loro sconforto davanti a una situazione più che disperata: Moon Knight osserva New York bruciare; l'Uomo Ragno cerca di consolare Cloak della scomparsa della sua compagna Dagger, ma in cuor suo sa che i loro poteri sono nulla davanti a Thanos; Hulk e Wolverine parlano da soli sul tetto della base. E' la quiete prima della tempesta.

#4 - Battaglia Cosmica ai Confini dell'Universo (Cosmic Battle on the Edge of the Universe)

La tempesta arriva con Thor, Namor, Firelord e Iron Man, con scarse possibilitè di successo: vengono bloccati da Thanos, che si limita a fermare lo scorrere del tempo. Il Titano vorrebbe liberarsi anche di Warlock e di Surfer, ma Mefisto lo ferma, consigliandolo di usarli per vincere il cuore della Morte, affrontandoli in campo aperto. Thanos decide di privarsi dei poteri di onniscienza, per usare soltanto la forza.

il guanto dell'infinito

Il tempo riprende a scorrere e la battaglia inizia. Thanos viene colpito da Hulk e Drax insieme; Visione lo circonda di fiamme. Questa strategia è parte di un piano ben congegnato. Capitan America guida una seconda ondata di eroi: Thanos viene attaccato da Namor e She-Hulk, che vengono aggrediti e sopraffatti da un parassita. E' il momento di Thor e Dottor Doom: quest'ultimo è desideroso di impadronirsi del guanto, ma viene sopraffatto; Thor viene privato del martello Mjolnir: scopriamo che si tratta in realtà di Eric Masterson, meglio conosciuto come Thundestrike. Wolverine lo attacca, ma le sue ossa vengono tramutate in spugna.

Warlock osserva la battaglia: è profondamente colpito dal valore degli eroi che affrontano Thanos. L'uno dopo l'altro, tutti i supereroi della Terra cadono, uccisi o resi impotenti: a Visione sono strappati i circuiti; Ciclope viene soffocato; Drax e Firelord vengono spediti al tempo dei dinosauri; Thor mutato in ghiaccio e infranto; Cloak fatto esplodere; Quasar e Scarlet Witch disintegrati; Terraxia decapita Iron Man e finisce a colpi di pietra l'Uomo Ragno.

Resta in piedi soltanto Capitan America. Anche se non può nulla, affronta Thanos e crea un diversivo per l'attacco di Silver Surfer, che fallisce. Il Capitano riesce a colpire il Titano al volto, ma viene sconfitto e il suo scudo infranto.

Capitolo brutale: gli eroi della Terra vanno al massacro, perché nulla possono contro la forza di Thanos, ma non rinunciano a combattere con tutto quello che hanno. In pochi panneli, Steve Rogers appare in tutta la sua grandezza morale.

L'altro personaggio che spicca per personalità è Adam Warlock, colui che conosce l'animo di Thanos, per essere stato suo compagno di avventure in passato. E' leroe tragico della storia: cela i suoi sentimenti dietro una maschera di razionalità e calma, ma soffre nel vedere i supereroi cadere e vuole evitare a tutti i costi che la battaglia coinvolga le entità cosmiche, per preservare l'integrità dell'universo.

Le sequenze di disegni sono spettacolari e violente: ci ricordano che dietro ogni gesto eroico e ogni battaglia, vinta o persa, scorre sempre molto sangue. Ron Lim affianca George Pérez alle matite.

#5 - Conflagrazione Astrale (Astral Conflagration)

Le entità cosmiche appaiono all'improvviso dinnanzi al Santuario della Morte. Invitano Thanos ad arrendersi, ma il Titano è consapevole del suo potere. L'onda d'urto dello scontro tra la Brigata Cosmica guidata da Eternità e Thanos è incommensurabile: interi sistemi solari vengono disintegrati, miliardi di vite sono perdute.

I Celestiali attaccano Thanos lanciandogli contro interi pianeti con i loro abitanti, creando un diversivo. Kronos cerca di seppellirlo tra le pieghe temporali, senza riuscirvi, perché Thanos possiede la Gemma del Tempo. Arrivano Lord Caos e Mastro Ordine, che tentano di destrutturarlo. Lo Straniero, Galactus ed Epoch lo attaccano in contemporanea, inutilmente. L'animo di Thanos viene preso dall'influsso di Odio e Amore, e ne approfitta Mefisto, ma il traditore viene scoperto. La Morte si unisce all'attacco congiunto di tutte le entità. Ma nessuno può nulla contro il Matto Titano.

il guanto dell'infinito

Surfer e Warlock vengono quasi spazzati via e rischiano di finire in una distorsione interdimensionale: si rendono conto che chi dovrebbe salvare l'universo lo sta distruggendo. Eros e Nebula vengono salvati dall Morte in persona. La Terra viene invasa da Annihilus, proveniente dalla Zona Negativa.

Alla fine compare Eternità, l'incarnazione di tutto quello che esiste. Thanos prevale su di lui e ne prende il posto: tutto l'universo è in suo potere, ma sarà proprio questa condizione a perderlo.

Seppure in uno stato vicino all'incoscienza, Nebula mantiene ancora un barlume di ragione, che le permette di avvicinarsi al corpo di Thanos, seduto sul suo trono e di sfilargli il guanto. Tornata quella di sempre, la sua vendetta si riversa contro il Titano e Terraxia, che vengono spediti alla deriva nell'universo.

Ma Thanos viene teletrasportato da Warlock sulla Terra per elaborare una strategia contro Nebula, insieme a Dottor Strange, Silver Surfer e agli altri eroi che sono riusciti a recuperare: Thor, Hulk, Firelord, Drax e Dottor Doom. Adam si confronta con Thanos, il suo vecchio compagno di imprese: nel profondo del suo cuore, il Titano sa che la corsa per il potere è inutile e decide di aiutarli.

Insieme lanciano l'assalto finale contro la nuova signora dell'universo. Una prima ondata composta da Thor, Hulk, Firelord, Drax e Dottor Doom viene imprigionata da Nebula; poi arrivano Thanos, Surfer, Strange e Warlock.

Ron Lim subentra del tutto a George Pérez e disegna delle tavole fantasmagoriche: raggi d'energia, esplosioni spaziali, distruzioni cosmiche, vignette sempre chiare, in cui ogni personaggio è al posto giusto. Esaltano il suo tratto, allo stesso tempo dinamico e squadrato, i colori di Max Scheele e Ian Laughlin.

La trovata che spodesta Thanos è ben congegnata, l'unica possibilità di uscita da una situazione altrimenti senza vittoria. Il Titano ha pur sempre un corpo mortale, che non può abbandonare, e ha rinunciato all'onniscienza, divenendo incapace di prevedere tutte le conseguenze dei suoi atti.

#6 - Il Confronto Finale (The Final Confrontation)

Thanos cerca di convincere Nebula a restituirgli il guanto. Nebula non ancora consapevole del potere dell'oggetto, decide di riportare la realtà a 24 ore prima degli eventi, dimentica della sua precedente condizione. Vediamo gli eroi nella loro vita quotidiana, inconsapevoli di quello che era accaduto; Nebula ritorna nello stato comatoso di prima, ma quando Thanos sta quasi per sfilarle il guanto, si riprende e lo imprigiona.

il guanto dell'infinito

Mentre parla e imprigiona Surfer e Strange, Adam Warlock, usando i suoi poteri, le si avvicina e riesce a entrare nella Gemma dell'Anima. Nel frattempo ritornano anche le entità cosmiche, che la attaccano insieme. Warlock si trova nel Mondo dell'Anima, dove il suo potere è più forte e viene raggiunto da Surfer, a cui spiega l'ultima fase del piano.

Nebula ha la meglio sulle entità cosmiche, ma Warlock ha il controllo della Gemma dell'Anima e la usa per entrare in contatto con le altre cinque. Gli eroi imprigionati e Thanos si liberano e riescono a sottrarle il Guanto dell'Infinito. Nella lotta furibonda che ne consegue, una persona esce vincitrice: è Adam Warlock che pone fine al conflitto.

Thanos desidera ancora il guanto, ma gli viene negato, allora si fa esplodere con una bomba nucleare nello spazio. Nebula è presa in custodia da Drax e portata su Titano, dove sarà giudicata. Insieme a Warlock restano Surfer, Strange e Thor, che sono dubbiosi del potere nelle mani del loro alleato. Temono un nuovo tiranno cosmico, ma Warlock ha già deciso cosa fare del guanto e delle gemme, e li congeda.

Pochi istanti dopo è insieme a Pip e Gamora, al limitare di una foresta su un pianeta sconosciuto: sono venuti a trovare Thanos, che non è morto, come voleva far credere, ma fa il contadino. Dopo averlo salutato, Thanos resta di nuovo solo e, mentre riflette sul potere, la storia si conclude.

Altre esplosioni galattiche e un piano rischioso da eseguire al millimetro concludono quest'epica cavalcata spaziale. Thanos, il motore degli eventi, risulta sia sconfitto che vincitore: non è riuscito a soddisfare il desiderio di Lady Morte, ma ha compreso che il potere porta con sé il fardello della responsabilità, che non invidia ad Adam Warlock. Costui, che desiderava una vita in pace, nella tranquillità della Gemma dell'Anima, si ritrova tra le mani uno degli oggetti più potenti e pericolosi dell'universo.

Il Guanto dell'Infinito ha più livelli di lettura. E' una storia di supereroi: ai lettori piace vedere i propri beniamini in costume riuniti sotto un'unica bandiera, per salvare il mondo dal cattivo di turno e dare mazzate a destra e a manca. Il divertimento è assicurato, anche se i nostri subiscono una clamorosa sconfitta. Sono finiti in una situazione oltre ogni comprensione, poiché si ritrovano nel mezzo di una storia cosmica, con entità capaci di distruggere la Terra con uno schiocchiare di dita. Il lettore riesce a identificarsi nella loro impotenza e allo stesso tempo fantasticare di mondi lontanissimi e creature bizzare, aiutato dai potenti disegni di George Pérez e Ron Lim, che danno corpo all'immaginazione di Jim Starlin.

Ma questa storia è anche una riflessione sul potere. Thanos ha penato tanto per conquistare le Gemme dell'Infinito e lo ha fatto per esaudire il desiderio della Morte, ma al termine della storia si ritrova al punto di partenza, solo e lontano da tutto. Per quanto grandi siano state la sua ambizione e la sua volontà di dominio, la sua mente è quella limitata di un mortale, e si è dimostrata incapace di prevedere tutte le conseguenze delle sue azioni. Anche le entità cosmiche non hanno brillato per abnegazione, desiderose soltanto di salvare la loro posizione nel cosmo, indifferenti ai danni che uno scontro di quella portata avrebbe causato. Proprio i piccoli e insignificanti supereroi della Terra hanno fatto la figura migliore: hanno agito avendo sempre come obiettivo la difesa degli abitanti del loro pianeta.

Il Guanto dell'Infinito è anche una storia d'amore, quella tra Thanos e la Morte. Qui siamo all'inizio: il Titano conosce come metro di giudizio solo il potere e usa le gemme per mostrare la sua grandezza alla Morte, venendo ignorato. Se però tifate per questa coppia, la loro vicenda avrà una conclusione, dopo molti anni, al termine della seconda trilogia che Starlin dedica a Thanos. Ma questa è un'altra storia.

Per apprezzare ancora di più Il Guanto dell'Infinito si può leggere The Thanos Quest, scritta da Jim Starlin e disegnata da Ron Lim, in cui viene narrato come il Titano acquisti le sei Gemme dell'Infinito, scontrandosi sia con la forza che con l'ingegno con i rispettivi possessori.

Il Guanto dell'Infinito fa da base ad Avengers: Infinity War dei fratelli Russo, terzo film corale dell'MCU, uscito nel 2018, e ad Avengers 4, in uscita l'anno seguente. Indizi sulle Gemme dell'Infinito sono stati disseminati in molte pellicole della saga. Il fumetto fa parte della prima trilogia che Jim Starlin ha dedicato a Thanos e, per esteso, anche ad Adam Warlock. I due seguiti sono La Guerra dell'Infinito (The Infinity War) del 1992 e La Crociata dell'Infinito (The Infinity Crusade) del 1993, disegnati da Ron Lim.

A più di venticinque anni dalla sua prima pubblicazione, Il Guanto dell'Infinito resta uno dei capolavori insuperati della Marvel, una lettura obbligata per gli appassionati delle avventure cosmiche e per chi ama Thanos e Adam Warlock.

Finché ci sarà anche un solo uomo in piedi contro di te, Thanos, tu non potrai dichiararti vincitore!

MARVEL

Il Trailer di Avengers: Infinity War

Il Trailer Finale di Avengers: Infinity War