La Crociata dell'Infinito (The Infinity Crusade)

di Jim Starlin e Ron Lim

Adam Warlock, Thanos e i supereroi della Terra contro la misteriosa Dea.

La Crociata dell'Infinito (The Infinity Crusade) è una miniserie a fumetti della Marvel Comics in sei numeri, pubblicata da giugno a novembre del 1993, scritta da Jim Starlin e disegnata da Ron Lim, inchiostrata da Al Milgrom e colorata da Ian Laughlin e da Tom Vincent con Mike Kenny. E' l'ultima parte della trilogia composta da Il Guanto dell'Infinito (1991) e da La Guerra dell'Infinito (1992).

#1 - Epifania (Epiphany)

Nello spazio profondo si manifesta una presenza astrale circondata dai Cubi Cosmici. E' la Dea, la parte buona di Adam Warlock. L'essere si rivela ad alcuni supereroi come portatrice di una buona novella cosmica di pace e armonia. La donna appare anche a Warlock, imprigionandolo in una dimensione di nulla.

la crociata dell'infinito

Gli eroi ritenuti degni vengono rapiti dalla creatura: tra gli altri l'Uomo Ragno, Capitan America, la Donna Invisibile e Dragoluna, che viene scelta come araldo della Dea.

Allarmati da quelle improvvise sparizioni, gli Avengers si riuniscono nella loro base. Visione formula l'ipotesi che solo quelli animati da forti convinzioni morali e religiose, o quelli che hanno avuto esperienze prossime alla morte siano stati presi. Anche Reed Richards scompare, per ritrovarsi al cospetto della Dea. Alle sue obiezioni, questa lo tratta da miscredente e lo rispedisce indietro sulla Terra.

La Dea, circondata dai suoi seguaci, crea un nuovo pianeta, Paradise Omega, e fa sorgere una cattedrale, dagli interni futuristici, in cui stabilisce la base per la sua crociata. Ai suoi adepti ordina di diffondere il messaggio del suo credo.

Nel corso della Guerra dell'Infinito, avevamo appreso di come Adam Warlock si fosse liberato delle sue parti di Bene e di Male per divenire un essere di pura logica. La parte malvagia aveva dato origine al Magus, ma la parte buona era l'entità misteriosa che appariva nello spazio al termine della storia, la Dea. Compaiono brevemente anche il Tribunale Vivente, che mostra gelosia verso Warlock, e Mefisto, sconfitto dalla Dea e confinato all'Inferno, dove si domanda quale sia l'origine degli immensi poteri dell'antagonista.

Il titolo del capitolo, Epifania, fa riferimento al significato originale della parola, che vuol dire "manifestazione della divinità".

#2 - Illuminazione! (Enlightment!)

I Vendicatori sospettano di Thanos, ma non ne sono del tutto certi. Nella loro base arrivano anche i Guardiani dell'Infinito, privi di Warlock, ma con un nuovo membro, Maxam.

la crociata dell'infinito

La Dea ipnotizza i criminali della Terra, spingendo gli eroi a chiedersi se l'essere con cui hanno a che fare sia buono o malvagio. Ben Grimm, la Cosa, ricorda la morte di sua zia, il motivo che lo ha spinto ad abbandonare la fede in Dio.

Iron Man, Mr. Fantastic e Visione decidono di portare Aurora, membro degli Alpha Flight e sorella di Northstar, su Paradise Omega. La ragazza manifesta infatti una seconda personalità con aneliti religiosi. Arrivati in prossimità del pianeta vengono fatti passare da Silver Surfer e Firelord, anche loro condizionati dalla Dea e posti a sentinelle spaziali del suo regno.

Giunti al suo cospetto, Reed obietta che i suoi seguaci non sono stati liberi di seguirla, ma sono stati irretiti senza possibilità di scelta. Ma la Dea non sente ragioni e li scaccia, bandendoli come infedeli.

Nonostante questo comportamento da fanatica, Charles Xavier è ancora indeciso se considerarla o meno una nemica. Tuttavia Richards sta cercando di comprendere cosa ci sia dall'altra parte della "rivelazione". Con Visione e Iron Man va sulla Luna per incontrare Uatu l'Osservatore. La Dea, con l'ausilio dei Cubi Cosmici, forma l'Uovo Cosmico, che racchiude i suoi poteri: con questo strumento inizia il piano per la salvezza universale.

Intanto Warlock è sulla via del ritorno e si mette in cerca del possessore della Gemma della Realtà.

Il secondo episodio mostra la Dea in modo più sinistro: dietro la luce delle sue parole s'intravedono minacciose e oscure fiamme infernali, preludio di una purificazione per fanatici. Si parla di temi alti come il libero arbitrio e si mettono in mostra i dubbi dei supereroi nel comprendere le ragioni dell'avversaria. Ma Starlin non dimentica di farci sorridere, utilizzando Pip il Troll per alleggerire la tensione. Il dispettoso folletto ha "preso in prestito" alcuni Quinjet degli Avengers e dei Fantastici 4 e ha un "pacifico" scambio di battute con loro.

#3 - Il Dannato (The Damned)

Nella base dell'Osservatore, Mr. Fantastic, Iron Man e Visione guardano finire la guerra tra Shi'ar e Kree: entrambi i popoli abbandonano le armi, come spaesati. In un cameo appaiono gli Starjammers: Corsair, Ch'od, Hepzibah e Raza.

la crociata dell'infinito

L'Osservatore, che non vuole interferire nelle vicende dei supereroi, li rispedisce sulla Terra nella base degli Avengers, dove vengono spiati dalla Dea.

Il Professor X è ancora indeciso se considerare la Dea malvagia o meno. Hulk osserva che la Dea ha schiavizzato i loro amici. Pip il Troll spiega che la Dea è la parte buona di Warlock, separatasi insieme al Magus, quando Adam ha espulso inconsciamente da sé Bene e Male, per divenire un essere di pura logica e poter meglio usare il Guanto dell'Infinito.

Adam Warlock si è liberato dalla sua prigione e si manifesta al custode della Gemma della Realtà, Thanos, che sembrava aspettarlo nella sua astronave. All'improvviso appare Mefisto, in forma di essere mostruoso, ma non tale da impressionarli. Il demone è venuto a offrire il suo aiuto, esigendo in cambio uno dei Cubi Cosmici. Thanos e Warlock hanno un accesso scambio di vedute sulla Dea: deve essere fermata per il Titano; agisce per il bene universale secondo Warlock.

Nella base degli Avengers, si manifesta Dragoluna, che attacca Charles Xavier, rendendolo catatonico. Gli eroi non hanno più dubbi ed esitazioni: imbarcatisi su due astronavi di tipo Quinjet Mark V, progettate dalle industrie di Tony Stark, partono alla volta di Planet Omega.

Pip il Troll, sempre intenzionato a fare l'eroe della situazione, si teletrasporta su Paradise Omega, grazie al contatto avuto con Charles Xavier, nel conflitto con Dragoluna. Per un solo istante riesce a pietrificare la Dea, prima di essere catturato e legato.

E' il capitolo centrale, in cui gli eroi sono costretti a prendere una decisione definitiva. Si discute di libero arbitrio, quello che impedisce ai supereroi di lasciare che la Dea agisca indisturbata, come afferma Reed Richards. Si riflette, seguendo i ragionamenti di Thanos, sui concetti di Bene e Male, due lati della stessa moneta: il primo non può esistere senza il secondo, ed eliminare quest'ultimo comporta sempre un prezzo da pagare. Starlin usa Pip in modo dissacrante: la Dea, che si crede onnipotente, per un breve istante è messa fuorigioco dal folletto. Notiamo che l'dentità segreta di Tony Stark è ancora tale, da una battuta che fa Iron Man.

#4 - Peccati Mortali (Mortal Sins)

Nella sua astronave Dreadnaught 666, Thanos inizia a elaborare un diversivo, per permettere agli eroi della Terra di penetrare le difese di Paradise Omega. Si serve dell'aiuto di Silver Surfer. Questi, dapprima scettico, decide di accettare e incomincia la preparazione. Il piano prevede di caricarlo di energia, per poi spararlo nello spazio, come un proiettile. Thanos inserisce nella strategia anche il Professor X, per usarne i poteri mentali, pur essendo ancora incapacitato. Il Titano contatta gli Avengers, che, vinte le perplessità, accettano il suo aiuto.

la crociata dell'infinito

Adam Warlock nel Mondo dell'Anima incontra i suoi amici Autolycus e Judge Kray-tor, ma la sua missione è incontrare il Magus, la sua parte malvagia, esiliata come ombra al termine della Guerra dell'Infinito.

Finalmente Silver Surfer è pronto: viene lanciato nello spazio e la sua traiettoria instabile viene corretta dai pugni di Hulk e Drax, che lo indirizzano verso una delle lune di Paradise Omega. E' l'occasione che gli altri aspettavano. Una serie di capsule spaziali viene sganciata dai Quinjet verso il pianeta, mentre sulla superficie si appresta il comitato di benvenuto.

Nello spazio, Thor attacca le navicelle degli invasori, ma viene affrontato da Hulk e Drax. Nel mezzo della battaglia, il gigante verde viene lanciato via e inizia a precipitare su Planet Omega.

Capitolo con tanta azione, ben illustrata dai disegni potenti di Ron Lim. Ma la parte più interessante è lo scambio di battute tra Thanos e Silver Surfer. Questi all'inizio è a disagio per l'alleanza con il Titano, ma in seguito intuisce un barlume di bene nelle sue azioni.

Thanos comincia a considerare l'idea di fare del bene senza secondi fini e senza un tornaconto personale e ne è spaventato, e quando Surfer si fa insistente, gli offre di guardare nella profonda oscurità della sua anima, un invito che viene subito rifiutato.

#5 - Guerra Santa! (Holy War!)

Hulk, lasciato da solo nello spazio, inizia la caduta verso il suolo, lamentandosi dell'ottusità di Drax. Thanos, nel frattempo, porta avanti il suo piano, sfruttando i poteri telepatici del Professor X.

la crociata dell'infinito

Le capsule di salvataggio si schiantano sulla superficie di Paradise Omega e iniziano le battaglie tra gli eroi: Windshear e Dottor Strange contro Visione e Mr. Fantastic; Black Knight e Arcangelo contro Iron Man e Speedball; Maxam e Rogue contro la Donna Invisibile ed Ercole; Sasquatch, Us Agent e Rahne contro Nova e She-Hulk; Spiderman e Puck contro Firestar e Strong Guy; Sleepwalker contro la Torcia Umana e altri ancora.

Alcune sono piuttoto violente: il Capitano, tra gli altri, cerca addirittura di uccidere Bestia, un atto che non avrebbe mai compiuto in modo intenzionale.

Nel frattempo, una capsula in orbita nell'atmosfera del pianeta, con Forge e Nomad a bordo, invia dati da elaborare al computer di Thanos, che sta ultimando la sua strategia. La lunga caduta di Hulk ha fine: con opportuno tempismo, si schianta sulla schiena di Sasquatch, abbattendolo.

Nel Mondo dell'Anima, Warlock attende il segnale di Thanos. Questi ha terminato la preparazione e fa fuoco con il Dreadnaught 666 contro Planet Omega. E' un tentativo vano, ma gli permette di avvicinarsi all'Uovo Cosmico, che cerca di penetrare con l'ausilio della Gemma della Realtà.

Ma la preparazione della Dea è completata: inizia la purificazione dell'universo e ad una ad una le stelle cominciano a esplodere divenendo supernove.

Brevi scontri di poche pagine ciascuno, tavole dinamiche ravvivate dai disegni di Lim e dai colori di Tom Vincent, conducono al momento della rivelazione finale, dove ogni tentativo di fermare la Dea si dimostra inutile.

#6 - Rapimento (Rapture)

E' giunto il momento del "rapimento delle anime". In pagine corredate da ironiche didascalie, assistiamo alla distruzione dell'universo. Ogni forma vivente è incenerita e purificata, santi e peccatori insieme, senza alcuna distinzione.

La Dea si appresta a creare un nuovo cosmo, libero dal male, ma nulla di quanto abbiamo visto è mai accaduto. Il responsabile dell'illusione è Adam Warlock, collegato al subconscio della Dea.

la crociata dell'infinito

Inizia allora una feroce battaglia spirituale e mentale, tra la Dea e Warlock, a cui si uniscono Thanos e il Professor X. Nonostante la superiorità numerica, la Dea sembra prevalere, ma Warlock, avendo stabilito un legame con l'Uovo Cosmico, riesce a bloccarla, mentre Thanos sferra il colpo finale, annientandola.

Il Titano sta per impadronirsi dell'Uovo Cosmico, quando si manifesta Warlock, che ha di nuovo con sé la Gemma dell'Anima ed è pronto a usarla contro di lui. Ma i piani del Titano prevedevan sin dal principio la distruzione dell'artefatto, consapevole della sua imperfezione.

Nella base degli Avengers si discute del ritorno alla normalità, quando appare Warlock, a cui viene addossata la colpa di aver originato la Dea. Ma Warlock scompare insieme ai Guardiani dell'Infinito, interrogandosi sul suo potere. Nel Mondo dell'Anima, la Dea incontra il Magus: anch'essa è ridotta a un fantasma, intangibile e senza ombra.

La realtà è tornata come prima, compresi i conflitti terrestri. Al confine tra Libano e Israele, Silver Surfer osserva una sparatoria tra soldati e si commuove. Thanos mantiene la promessa fatta a Mefisto, donandogli un Cubo Cosmico. Ma l'artefatto è scarico e inutilizzabile: Thanos è riuscito a dare scacco anche al diavolo. Il Titano, da solo nella sua base, conclude che la sola salvezza viene da sé stessi, non da qualche divinità astratta, e si riserva di fare affidamento sulla sua tenebra interiore e sul suo innato nichilismo.

La volontà di rinnovamento e creazione si tramuta, con tragica ironia, in distruzione totale. E' il destino che accomuna i fanatici religiosi di ogni luogo e di ogni epoca, a tal punto accecati dalla loro presunta fede, da sostituirsi a Dio. L'unica salvezza viene dal nostro interno, senza alcuna fiducia nel trascendente. L'autore si concede anche una digressione meta-testuale, dove gli eventi narrati sono rappresentati nelle pagine di un fumetto, quasi all'infinito.

Il titolo del capitolo si riferisce al cosidetto "Rapimento della Chiesa", un evento di tipo escatologico, cioè riguardante la fine del mondo, narrato nell'Apocalisse di Giovanni. Nel passo biblico si racconta del rapimento in cielo di coloro che saranno salvati.

E' sorprendente che, in una storia di eroi in tuta colorata ed esseri dai poteri improbabili, si sia parlato di fede e libero arbitrio, citando simboli religiosi e interrogandosi su scetticismo e fanatismo. Accadeva venticinque anni fa: che contrasto con la nostra epoca, sempre pronta a cancellare ogni accenno al sacro, a cominciare dai simboli cristiani, sempre pronta a parole a difendere la libertà di pensiero. Certo, il pensiero unico del politicamente corretto, del femminismo, della diversità.

Ma torniamo in alto, agli spazi cosmici di questa bella avventura. Nell'universo immaginato da Jim Starlin, convivono esseri maestosi e alteri come il Tribunale Vivente, personalità tormentate come Adam Warlock, cattivi dubbiosi come Thanos e simpatiche canaglie come Pip il Troll. E' un mondo con il sorriso sulle labbra, che attenua ogni pretesa di solennità e dove i protagonisti, secondo il pensiero dell'autore devono fare affidamento soltanto sulla loro coscienza, senza giustificazioni fornite dalla fede in una qualche divinità. Pur dissentendo dall'idea di Starlin, riconosco che, nei millenni, le religioni hanno fatto di tutti per dare ragione a scettici, atei, agnostici.

La terza parte della prima Trilogia dell'Infinito è quella dove i supereroi della Terra hanno più spazio, scossi nelle loro convinzioni morali e costretti a scegliere tra il Bene universale, propugnato dalla Dea, frutto di condizionamento mentale, e il libero arbitrio, con tutto ciò che comporta. La parte cosmica della storia è piccola, le entità cosmiche fanno da comparse e il loro agire è limitato. Chi subisce un profondo mutamento è Thanos, che intravede la possibilità del bene, e ne è spaventato. Il Matto Titano ha compiuto un cammino che lo ha portato a comportarsi, nonostante la sua intima opposizione, come un eroe. Ha salvato l'universo, forse ne è contento, perché la Dea minacciava i suoi piani, ma non ha ancora conquistato la sua bella, Lady Morte.

La Crociata dell'Infinito conclude la prima trilogia dedicata a Thanos e ad Adam Warlock. Altre avventure li attendono: Starlin ha scritto The Infinity Abyss (2002) e Marvel: The End (2003), disegnate o inchiostrate da Al Milgrom. Più di dieci anni dopo, scrive e disegna una seconda trilogia con protagonisti Thanos e Adam Warlock, che sembra chiudere le loro imprese spaziali: La Rivelazione dell'Infinito (2014), La Relatività dell'Infinito (2015), La Fine dell'Infinito (2016), quest'ultima disegnata Ron Lim. Ma nel 2018 Starlin aggiungerà un'altra trilogia alla saga di Thanos, a partire da The Infinity Siblings, con i disegni di Alan Davis. Dovrebbe essere l'ultimo lavoro che Starlin dedicherà al suo personaggio, dato che ha lasciato la Marvel a fine 2017, per alcuni contrasti con la linea editoriale.

La Panini ha pubblicato un omnibus in versione cofanetto di Infinity War, con la trilogia completa, The Thanos Quest e un volume speciale dedicato ai Guardiani dell'Infinito.

Profeti e demoni fanno sempre promesse. Ma alla fine le loro parole si dimostrano sempre vuote.

MARVEL